Istoria della vita e delle opere di Raffaello Sanzio da Urbino

Portada
Francesco Sonzogno, 1829 - 847 páginas

Dentro del libro

Comentarios de la gente - Escribir un comentario

No encontramos ningún comentario en los lugares habituales.

Términos y frases comunes

Pasajes populares

Página 142 - At last divine Cecilia came, Inventress of the vocal frame ; The sweet enthusiast, from her sacred store, Enlarged the former narrow bounds, And added length to solemn sounds, With nature's mother-wit, and arts unknown before. Let old Timotheus yield the prize, Or both divide the crown ; He raised a mortal to the skies ; She drew an angel down.
Página 511 - Però parve che il tempo, come invidioso della gloria de' mortali, non confidatosi pienamente delle sue forze sole, si accordasse con la fortuna e con li profani e scellerati barbari, li quali alla edace lima e venenato morso di quello aggiungessero l'empio furore e '1 ferro e il fuoco e tutti quelli modi che bastavano per ruinarla. Onde quelle famose opere che oggidì più che mai sarebbono floride e belle, furono dalla scellerata rabbia e crudele impeto de...
Página 515 - Terme diocleziane: che le sculture sono goffissime e le reliquie di pittura che vi si veggono, non hanno che fare con quelle del tempo di Traiano e Tito: pure l'architettura è nobile, e bene intesa.
Página 258 - Spero bene di non cadervici sotto; e tanto più, quanto il modello ch'io ne ho fatto, piace a Sua Santità, ed è lodato da molti belli ingegni; ma io mi levo col pensiero più alto. Vorrei trovar le belle forme degli edifizii antichi ; né so se il volo sarà d'Icaro.
Página 510 - Roma circa al mirabile artificio,1 ai ricchi ornamenti e alla grandezza degli edifici si scrivono, quelle più presto stimano favolose che vere. Ma altrimenti a me suole avvenire; perché considerando dalle reliquie che ancor si veggono delle ruine di Roma la divinità di quegli animi antichi, non istimo fuor di ragione il credere che molte cose a noi paiano impossibili, che ad essi erano facilissime.
Página 520 - Piglierassi dunque la carta sopra la quale si ha a disegnar lo edificio, e primamente si tirerà sopra d'essa una linea, la quale serva quasi per maestra, al diritto di tramontana; poi vi si soprappone la carta dove si ha disegnata la bussola, e si dirizza di modo, che la linea di tramontana nella bussola disegnata si convenga con quella che si è tirata nella carta dove si ha a disegnare...
Página 517 - E però molto più ancor sostiene, secondo la ragione matematica, un mezzo tondo, il quale ogni sua linea tira ad un centro solo; perché oltre la...
Página 516 - E cosi per buono spazio seguirono con quella ignoranza che in tutte le cose di quei tempi si vede; e parve che non solamente in Italia venisse questa atroce e crudele procella di guerra e distruzione, ma si diffondesse ancora nella Grecia, dove già furono gl'inventori e perfetti maestri di tutte l'arti.
Página 516 - Pure ebbe la loro Architettura questa origine, che nacque dagli arbori non ancor tagliati, li quali, piegati li rami, e rilegati insieme, fanno li loro terzi acuti.
Página 498 - Camera videlicet ducati ceuto vinti simili a lo prefato M. Raphaelo per sua mercede, et premio de la tavola come de sopra : De li quali ducati cento vinti prefato M. Raphaelo ha havuti da prefate Moneche ducati vinti simili per arra et parte de pagamento. Et a prefato M. Berto ducati octanta simili videlicet per legname intaglio...

Información bibliográfica