Le iscrizioni messapiche

Portada
Tipografia editrice salentina, 1871 - 72 páginas

Dentro del libro

Comentarios de la gente - Escribir un comentario

No encontramos ningún comentario en los lugares habituales.

Páginas seleccionadas

Otras ediciones - Ver todas

Términos y frases comunes

Pasajes populares

Página 31 - Villapicciotti; e in altre carte, secondo il Mommsen, in un podere olivato di Niccola Rossi nel 1844 presso il detto casino. Stavano in quattro contigui sepolcri, lunghi otto palmi ciascuno, contenenti ossa, tazze, lucerne, e lagrimatoi. XXIII, XXIV, XXV. « Lapidi di tufo, scrive il Mommsen, di tre se...
Página 64 - Gennaio 1804 a pochi passi dall' abitato e propriamente nel giardino detto Palude di Scarano si scovrirono due sepolcri, 1' uno contiguo ali' altro, larghi tutti due cinque piedi, e lungo uno nove e 1' altro sei. Sul primo di essi era una lapide avente la iscrizione » PROFILO Messapografia p. 102, ad exemplum MAVARI Messapografia ms. p. 179, quod iterum repetivit ANTONUCCI Mesagne Tav. I n. 3. Ex Profilo M. & C.
Página 54 - Alzata la lapide si ritrovaro« no due vasi, cinerario 1' uno. lagrimale 1' al« tro, che-couservansi da D. Domenico Manfredi « di Monopoli, ed un ossame col teschio indorato. .« in fronte, con questa iscrizione con caratteri « greci e latini, e fin'ora s'ignora la sua signifi« cazione ». Il Mommsen riproducendola attesta essere importante, indicandoci la traccia più settentrionale del messapico dialetto.
Página 33 - Collana sotto una pila. XXXII e XXXIII. Stampate dal lannelli alla sua maniera avverte il Mommsen. L'ultima stava su pietra tufacea. XXXIV e XXXV. Scavandosi un giardino nel 1829 fu trovata su d'un coperchio di sepolcro lungo palmi cinque ed once tre, e largo due e tre quarti. Le sei sopra riferite iscrizioni oritane, insieme all'altra da riportarsi al numero 39, non che le notizie dei sepolcri in cui si trovarono, il Mommsen le trasse tutte dalle carte del de Tommasi. Vedi Ballettino di Corrispondenza...
Página 7 - ... risce ecc. eco. Napoli li 26 novembre 1845. De« votissimo ed Umilissimo— Teodoro Mommsen « Dottore in Dritto della Germania ». J)opo che il de Tommasi ebbe inviato al Dottar Mommsen buon numero delle nuove iscrizioni che gli aveva richieste, si ebbe al marzo 1846 un'altra lettera nella quale gli diceva : « Non ebbi tempo ed agio di studiare questa « lingua curiosa e difficilissima. Siccome sto per « fare un altro viaggio nel regno, che forse forse « mi procaccerà l'onore della sua conoscenza...
Página 24 - ... pide era logora ea sinistra danneggiata. Se « intera ci fosse pervenuta vi si ravviserebbero « esametri come sul vaso Calassi di Cere ». DI VALESIO X. Balesio o...
Página 6 - Bramo ottenere dalla sua gentile/za una copia « del suo opuscolo per poter studiare queste la« pidi Messapiche a tutto mio agio. Siccome però « quelle da lei pubblicate sono poche, e per uno « studio così difficile e nuovo sarebbe a deside« rare una base più estesa, ella mi obbligherà più « che non possa esprimerle, mandandomi copie « esatte delle altre , che come sono assicurato « da molti, restano tuttavia inedite in quei pae...
Página 6 - poetici pubblicati da lei nel 1830, sono restato « persuaso di quell'ardore per rischiarare le anti« chità di questo bel paese e di quel caldo amore « per la patria che l'ha spinto a pubblicare que« sto suo saggio: essendo anche io messo a si...
Página 26 - XI e XII In uno amenissimo sito dell'agro gallipolino sorge novella e prospera la grossa borgata detta Villapicciotti, dove in origine per guerre e sventure medioevali sofferte si rifuggiarono profughi queidiGallipoli. Fuori le sue abitazioni si scorge una chiesa...
Página 28 - eravi scolpita l'antica iscrizione. Vi si scavò « eziandio un vaso d'argilla, che mi assicurò lo « stesso signor Arciprete, essere un sestario ». XVI e XVII. Le due parole di quest' ultima leggenda potrebbero dividersi, seguendo il Mommsen, in due leggende distinte, ovvero secondo il Cataldi formarne una sola, diversa dall'altra che unicamente conserva il secondo vocabolo, qual si vedrà al n. 27. Ora ascoltiamo le notizie che di essa lo stesso Cataldi ci offre. « Ci narravano gli avi nostri,...

Información bibliográfica